NATUROPATIA 

NATUROPATIA


Il nome deriva dal termine latino natura e dal termine greco empatia. L’uomo è un essere naturale e il rapporto empatico con il suo stato naturale è la salute.

La Naturopatia consiste in questa visione di empatia con la natura o meglio con i principi naturali che riguardano l’uomo e l’ambiente in cui vive.

Tale stato si può esprimere nello stile di vita, nelle abitudini alimentari, nell’orientamento alla salute, nelle scelte terapeutiche, nel rispetto della propria natura oltre che della natura circostante.

La Naturopatia considera la manifestazione dei disturbi come un tentativo dell’organismo di mantenersi in equilibrio, segnalando la sede dell’alterazione.

Il corpo non lavora mai contro se stesso, ma sempre a favore della propria sopravvivenza, la Naturopatia ha fiducia nelle naturali capacità di guarigione, la quale ha luogo se il corpo viene messo nelle condizioni di “ripararsi”.

Per questo il primo obiettivo deve essere quello di favorire i processi di equilibrio profondo.

La condizione più importante è che il terreno dell’organismo, cioè l’ambiente interno, lo stato dei suoi liquidi e tessuti, sia equilibrato a livello biochimico e permetta il compimento di tutti i processi organici e biologici a favore della salute.

Per ottenere questo occorre disintossicare l’organismo attraverso un buon drenaggio degli organi emuntori, una buona igiene intestinale, individuare la causa del disturbo e comprendere il suo significato simbolico profondo, correggere le proprie abitudini alimentari e lo stile di vita.


Per favorire questo processo, ci si avvale di :

gemmoderivati, fiori di Bach, oligoelementi, erbe, olii essenziali, estratti di piante.


Inoltre si fa ricorso alla kinesiologia , all’ iridologia e all’alimentazione naturale.